Irlanda – I dintorni di Sligo: Strandhill

A pochissimi chilometri da Sligo, nel nord-ovest dell’Irlanda troviamo il villaggio di Strandhill, una manciata di poche case ed una spiaggia famosa tra i surfisti per le sue magnifiche onde.

strandhill1

Leggi anche: “Cosa fare a Sligo”

Bellissimi panorami

Il villaggio di Strandhill, raggiungibile anche con il bus, è immerso in uno scenario ricco di sorprendenti contrasti naturali: montagne, isole e colline creano un panorama che fa gola a chiunque piaccia passeggiare nella natura e fare escursioni. Strandhill si sviluppa ai piedi del Knocknarea (328 metri) dove si trova un tumulo preistorico risalente al 2500 a.C che, la leggenda vuole, sia stato innalzato in onore della regina-guerriera Maeve. Strandhill è inoltre circondato dal Slieve Daene, detto anche “la montagna dei due uccelli” e dal più famoso Benbulben dalla caratteristica forma rettangolare.

benbulben

  • Curiosità: per raggiungere il Cairn, la tomba della Regina Maeve, c’è un percorso chiamato “Queen Maeve Trail” che si snoda per poco più di 2 chilometri fino a raggiungere la vetta del Knocknarea.

La costa, in questa zona, è particolamente frastagliata creando così piccole lingue di terra con insenature che si mescolano all’oceano ospitando piccole isole. A  Nord di Strandhill, infatti, a separarla dal lembo di terra conosciuto come Rosses Point, c’è la Coney Island e la piccolissima Maguins Island, visibili dalle montagne circonstanti. Il promontorio che comprende Strandhill, tra gli irlandesi, è conosciuto con il nome di “Larass” o meglio Leath Ros, anche se, cercando sulle mappe, verrà indicata una zona molto più vasta che comprende anche la città di Sligo.

Leggi anche: “I dintorni di Sligo: Rosses Point”

strandhill

Una passeggiata bagnata ed un pasto caldo

Sono arrivata a Strandhill verso l’ora di pranzo ma il vento era così forte che l’oceano aveva occupato tutta la spiaggia, quindi tra una goccia di pioggia e l’altra ho passeggiato lungo le dune di sassi e sabbia, tra i cespugli di erba alta frustata dal vento. Il paesaggio è meraviglioso, nonostante il tempo molto variabile, anzi forse è proprio quello a rendere magica e suggestiva la vista. Il Benbulben torreggiava scuro tra le nuvole basse ed ho ritrovato quella nota fantastica che Yeats inseriva nelle sue poesie dedicate a questa parte d’Irlanda che gli stava tanto a cuore.

“The wind has bundled up the clouds high over Knocknarea,
And thrown the thunder on the stones for all that Maeve can say.
Angers that are like noisy clouds have set our hearts abeat;
But we have all bent low and low and kissed the quiet feet
Of Cathleen, the daughter of Houlihan.”

W.B Yeats

strandhill beach

Mentre passeggiavo è arrivata una tempesta e mi sono riparata nel Shells Cafè dove ho ordinato una buonissima e calda zuppa del giorno. Il locale è piccolo ed intimo, affaccia proprio sulla spiaggia e, nelle giornate migliori, si possono vedere anche i surfisti affrontare le alte onde proprio dalle vetrate o dalle panche che si trovano fuori.

shellscafè

Come raggiungere Strandhill

Con il bus, basta prendere l’S2 che percorre la penisola da Rosses Point a Strandhill, tutto il giorno, passando nella città di Sligo. Passa circa ogni ora. Strandhill dista soli 8 Km da Sligo.

8 risposte a "Irlanda – I dintorni di Sligo: Strandhill"

Add yours

  1. Questa è la parte dell’Irlanda che amo di più; piccoli villaggi e natura selvaggia. Spero di riuscire a visitare questa zona al più presto possibile!

  2. che meraviglia! l’Irlanda sarà sicuramente uno dei miei prossimi viaggi, lo dico dai anni ma non lo faccio mai! adessso devo smettere di rimandarlo.

  3. Trovo unico e inesauribile il fascino che scatenano in me villaggi sul mare pittoreschi come questo. Mi immagino io immersa nel silenzio e nella pioggerella a godermi le onde in spiaggia. Per poi andare a scaldarmi in un pub… ❤️

  4. Tipico villaggio in cui adorerei passare qualche giorno. Ti dirò di più: a me farebbe impazzire anche con il tempaccio, che è impresso nel DNA di questi luoghi…

  5. Bellissimi questi villaggi tipici, è una delle cose che mi ha fatto appassionare dell’Irlanda anche se ahimé è una meta che non sono ancora riuscita a visitare. Mangerei volentieri una zuppa del giorno mentre da una finestra osservo il panorama attorno a me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: